Alessandro Cabianca

La battaglia di Zappolino o della secchia rapita

  Abstract   La secchia rapita è un poema [1] di argomento eroicomico in rima in dodici canti, scritto dal modenese Alessandro Tassoni [2]. Vi si narra la guerra tra le città di Bologna e Modena alla quale parteciparono Azzo d'Este ed Ezzelino da Romano con i rispettivi eserciti formati da soldati dei piccoli borghi di Verona, Vicenza, Treviso, Venezia e Padova. Nonostante gli episodi inventati, comici o grotteschi, si
Un Imperatore a Padova

Abstract: L’Imperatore Federico II con tutta la sua Magna Curia, fu a Padova in più occasioni, a volte, come nel 1238/39 per lunghi mesi. Dopo l’importante vittoria di Cortenuova contro i Comuni lombardi e la conquista di Padova da parte di Ezzelino le pertinenze del monastero di Santa Giustina in Prato della Valle diventarono il quartier generale dell’esercito imperiale mentre la nuova moglie di Federico, l’Imperatrice Isabella d’Inghilterra, soggiornò presso

Giulio e Barbara Strozzi

Abstract: Tra Venezia e Padova vivono nel 1600 due dei più importanti madrigalisti veneti, Giulio Strozzi (Venezia, 1583-1652) e Barbara Strozzi (Venezia, 1619 – Padova, 1677), tra i migliori rappresentanti di quella venezianità gaudente e salottiera, grande per storia e cultura, letteraria e musicale, come per miserie e pregiudizi. Two of the most important Venetian madrigalists lived between Venice and Padua in the 1600; they were Giulio Strozzi (Venice, 1583-1652)

Poeti, patrioti e goliardi nella Padova risorgimentale

Abstract: La facoltà di legge di Padova ha accolto come studenti alcuni dei più importanti poeti-patrioti del Risorgimento italiano. Pochi sanno che Nicolò Tommaseo, Arnaldo Fusinato, Giovanni Prati, Aleardo Aleardi, Ippolito Nievo e Antonio Fogazzaro hanno tutti studiato presso la facoltà di legge dell’Università di Padova, pure laureandosi, con la sola eccezione di Giovanni Prati che non completò gli studi e non conseguì la laurea. Quella facoltà ha dunque rappresentato