Andrea Memmo (statua n. 44)

Andrea Memmo (1729-1793): nobile veneziano, fu un importante politico, savio agli Ordini, savio di Terraferma e provveditore di Giustizia, bailo a Costantinopoli, ambasciatore a Roma, procuratore di San Marco. Studioso di architettura, come provveditore della città di Padova per conto della Serenissima Repubblica, ideò, progettò e attuò la trasformazione del Prato della Valle nella attuale forma a isola ovale, oggi detta Memmia in suo onore, con una canaletta per lo scolo delle acque, prima stagnanti e malsane, un duplice contorno di statue e quattro ponti. Una caratteristica peculiare della statua è la presenza, a fianco al Memmo, di una donna in vesti antiche che raffigura la città di Padova.

Autore: Felice Chiereghin (1794)

Mancano le dita della mano destra. Restaurata nel 1990 e nel 2013-2016

(precedente collocazione: statua di Marcantonio Giustinian costruita nel 1781 e distrutta nel 1797)

Padova, Prato della Valle. Statua di Andrea Memmo (Foto Marta Celio)