Colli Euganei, vedute degli anni ’70 – ’80

colli Euganei sono un gruppo di rilievi collinari di origine vulcanica caratterizzati da forme e altezze quantomai eterogenee, che sorge, pressoché isolato, sulla pianura veneta centrale, a sudovest di Padova occupando un’area dal perimetro approssimativamente ellittico di quasi 22 000 ettari, tutelato dal Parco regionale dei Colli Euganei che, istituito nel 1989, divenne il primo parco regionale del Veneto.
ll toponimo “colli Euganei” è stato coniato in tempi abbastanza tardi (tra il Due e il Cinquecento) prendendo spunto dall’aggettivo latino Euganeus che, se in origine rimandava agli Euganei, antichissima popolazione che occupava la zona prima dell’arrivo dei Veneti, in seguito fu impiegato come termine dotto con il significato di “padovano”. I Colli Euganei sono costituiti da circa un centinaio di elevazioni di origine vulcanica createsi in due fasi distinte a seguito delle tensioni che furono responsabili anche dell’innalzamento progressivo della catena alpina.

I Colli Euganei sono nati in seguito ad eruzioni sottomarine con effusioni di lava basaltica, durante l’Eocene superiore, cui ha fatto seguito nell’Oligocene un’attività caratterizzata da magmi viscosi, che ha condotto alla formazione di depositi di trachite. Questi fenomeni sono avvenuti circa 30 milioni di anni fa.

Colli Euganei, Panorama dal Pirio (Foto Antonio Fiorito, 1977)
Colli Euganei, Panorama da Villa Immacolata (Foto Antonio Fiorito, 1980)