Fortunato Liceti (statua n. 50)

Fortunato Liceti (1577 – 1657), nato a Rapallo, forse prematuro e salvato dall’iniziativa del padre, un medico famoso, studiò filosofia e medicina a Bologna, quindi, insegnò filosofia e medicina a Pisa; passò a insegnare filosofia a Padova e, dopo un secondo periodo a Bologna, ebbe la prima cattedra di medicina presso lo studio patavino. Studioso di Aristotele fu spesso in contrasto con Galilei, sulle comete, sugli astri e sulla composizione lunare che considerava luminosa per luce propria e non per luce riflessa dal sole. Morì a Padova e fu sepolto nella chiesa di Sant’Agostino, non più esistente.

Autore Francesco Rizzi (1777) su iniziativa del marchese Carlo Spinela.

Mancano anulare e mignolo della mano sinistra.

Padova, Prato della Valle – Statua di Fortunato Liceti (Foto Marta Celio)