Giuseppe Bearzi

Sommario

Abstract

C’è una associazione in Umbria, INTRA, fondata dallo scrittore Giuseppe Bearzi, che ha creato decine di biblioteche per raccogliere libri che sarebbero andati altrimenti al macero; sono le 40 Biblioteche dei libri salvati ubicate in centri prestigiosi, musei e scuole, come nei più sperduti borghi dell’Umbria, per la maggior parte biblioteche a tema per facilitare l’accesso e la consultazione. L’associazione ha raccolto oltre 40.000 volumi. Una iniziativa benemerita sia dal punto di vista culturale che dal punto di vista sociale. Info: www.intra-umbria.eu/

Giuseppe Bearzi, “veneziano errante tra mari e città, mestieri e residenze” che oggi abita in un piccolo borgo non lontano dal lago Trasimeno in Umbria, ha vissuto a lungo a Padova dove è stato tra i fondatori del Gruppo90-ArtePoesia e animatore del PIP (Pronto Intervento Poetico). Ha pubblicato, oltre a Zattere nel Mar d’Umbria, che racconta l’esperienza delle Biblioteche dei libri salvati di cui sopra, il romanzo La neve di San Silvestro(2014), Che bolle in pentola-Novelle gustose di aromi e amori(2015) e Fiabe d’acqua(2017).I suoi figli Giovanni e Maddalena rincorrono balene e delfini nei mari e negli oceani (etichetta che senz’altro non piacerà a chi si spende in ricerche internazionali per la conservazione dei mammiferi marini).

La Redazione

Immagini

Giuseppe Bearzi

Fiabe D’Acqua
Zattere nel mar d’Umbria

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *