Cesare Piovene (statua n. 41)

Cesare Piovene (Vicenza, 1533 – Cipro 1570) è stato un comandante militare al servizio della Serenissima.

Fu paggio presso la corte di Carlo Emanuele di Savoia, divenendo compagno di giochi e poi compagno d’armi di Emanuele Filiberto che accompagnò in Inghilterra, nelle Fiandre e in alcune spedizioni militari; fu luogotenente del conte Valmarin, poi comandante delle milizie della Serenissima nella guerra contro gli Ugonotti in Francia. Come comandante della cavalleria della Serenissima mostrò il suo valore nella guerra di Cipro; cercò di interrompere l’assedio a Nicosia con alcune sortite contro convogli turchi e conquistò alcune fortificazioni degli assedianti, ma compì anche la strage di 400 civili di Lescara che si erano arresi al nemico senza combattere. In una sortita per demolire le trincee, mettere fuori uso i cannoni che bombardavano la città o impedirne il piazzamento si trovò circondato e quindi catturato e massacrato dai Turchi il 15 agosto del 1570.

Autore: Giambattista Bendazzoli (1787). La statua fu eretta dai discendenti Antonio e Lelio Piovene.

Fu restaurata nel 2013-2016.

Padova, Prato della Valle – Statua di Cesare Piovene (Foto Marta Celio)