Il monastero benedettino olivetano sul Venda (secoli XII – XVIII)

Abstract

Del monastero degli Olivetani ormai possiamo ammirare solo i monumentali ruderi, come fece anche il poeta inglese Percy Bysshe Shelley che nell'autunno del 1818, guardando dalla balconata a oriente dell'ex convento dei Cappuccini a Este che lo ospitava, descrisse i Colli . . .

Sostieni Padova Sorprende per leggere tutto il contenuto.