Giambono Dotto De’ Dauli (statua n. 46)

Giambono Dotto de’ Dauli (oggi Dolo), di nobile famiglia padovana, che vantava origini troiane, fu giureconsulto di fama, dottissimo, da cui l’appellativo Dotto. Nel 1310 sistemò Prato della Valle e fece un regolamento per il mercato e le feste. Fu accusato di una congiura contro Francesco I da Carrara e, riconosciuto colpevole, fu strangolato dai suoi stessi familiari. Un’altra versione parla di suicidio per evitare l’esecuzione.

La statua, in pietra di Custoza, fu commissionata a Pietro Danieletti nel 1776 dai discendenti Lodovico e Antonio

Manca l’indice a entrambe le mani

Padova, Prato della Valle – Statua di Giambono Dotto De’ Dauli (Foto Marta Celio)